Reportage Under 10 – Tivoli – Domenica 12 marzo 2017
14 Mar

Reportage Under 10 – Tivoli – Domenica 12 marzo 2017

u1001
u1002
u1006
u1008
u1010
u1011
u1012

Domenica 12 marzo 2017 – Tivoli

Grintosa e travolgente Appia Under 10 oggi a Tivoli, ancora con due squadre che come le mischi le mischi risultano combattive e temibili per i piccoli avversari che devono affrontarle. Oggi poi c’è un clima particolarmente festoso: sarà il sole, la primavera alle porte, le mucche che passeggiano accanto al campo, sarà che sono contenti di giocare, ma sembrano più allegri che mai. E siccome l’allegria è contagiosa… anche il gruppo dei “grandi” (si fa per dire, che nessuno si offenda eh!) oggi è ancora più in forma.

I nostri ragazzi accolgono con entusiasmo il ritorno in campo del nostro Lucone che con Raffaele ricompone il nostro invidiabile duo di allenatori/educatori che portano i piccoli a giocare sempre con passione, lealtà e divertimento. Piccola nota in proposito: dopo ogni partita commentano gli errori, danno direttive, consigli, correggono, ma non manca mai la domanda “vi siete divertiti?”…e non è poco.

Viste le temperature di questa splendida giornata, i ragazzi tolgono le termiche per affrontare i primi incontri: APPIA 1 – CIAMPINO, APPIA 2 – SEGNI, incontri giocati entrambi con testa giusta ed energia ed entrambi terminati senza prendere mete e segnandone 10: 8 al Ciampino, 2 al Segni. I ragazzi mostrano molta sintonia e pur mancando a volte il sostegno riescono a travolgere gli avversari senza farsi mai trovare impreparati in difesa.

Una sana bevuta (vuotano le borracce in una frazione di secondo) per i nostri piccoletti che, tra una sbirciata ai fratelli della 8 e qualche castello di terra, riposano prima di affrontare, in contemporanea, i padroni di casa del TIVOLI e l’altra squadra del CIAMPINO. Giocano insieme e insieme mostrano la stessa grinta, la stessa determinazione e la stessa gioia di essere in campo. Oggi non c’è storia, sempre a meta i nostri ragazzi, sempre con una difesa che non lascia passare e ancora una volta tante le mete segnate, nessuna meta presa. Vincono – l’Appia 1 col Tivoli e l’Appia 2 con il Ciampino – per tante mete a 0.

Ancora entusiasmo dentro e fuori il campo, con genitori di tutte le squadre che si divertono quanto i piccoli in un clima di rispetto, buon umore e ilarità.

Due le squadre del Frascati con cui giocare le ultime partite: l’APPIA 1 affronta i blu del FRASCATI UNION, mentre l’APPIA 2 affronta i LUPI FRASCATI. Inizia l’Appia 2 una partita all’inizio “tosta”, ma siccome loro sono più tosti ancora mettono a segno 6 mete e ancora una volta riescono, con una risoluta difesa, a non prendere mete.

L’APPIA 1 con la stessa carica entra in campo con il Frascati Union. Sottovalutando forse in alcuni momenti l’avversario i nostri prendono 2 mete, ma non c’è storia lo stesso perché sono ben 8 quelle segnate dagli appini, una segnata anche a piede scalzo da un verde-blu che non ha comunque esitato a proseguire la sua corsa verso la meta.

Le squadre migliori sono ancora una volta APPIA 1 e APPIA 2, come più volte quest’anno è accaduto. Oggi abbiamo visto in campo anche più del solito, abbiamo esultato di fronte a placcaggi, passaggi, mete, ma soprattutto abbiamo esultato nel vedere alcuni dei nostri piccoli superare la paura e tirare fuori la grinta, mettendo in campo potenzialità spesso tenute nascoste. Incitati dagli allenatori e caricati dai risultati oggi TUTTI hanno mostrato che quando testa-voglia di farcela-gioco di squadra scendono in campo insieme i risultati non possono che essere entusiasmanti. E quindi un applauso per tutti ma soprattutto per quei ragazzi che ci hanno fatto gioire per aver mostrato la voglia di superare i propri limiti tirando fuori tanta, tantissima grinta. Perché lo sport è questo: “va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla”. Ma non ci stupiamo, perché questi bambini ci mettono cuore e passione, perché sono un gruppo di piccoli amici supportati da un altrettanto unito gruppo di grandi che vive ogni domenica come una festa, e guidati da allenatori che non smettono mai di incitarli, durante e dopo ogni incontro.

E a proposito del dopo… anche il terzo tempo è stato all’insegna dell’allegria. I ragazzi hanno mangiato tutti insieme in una lunga tavolata con altre squadre, intonando canzoni rugbistiche con una certa convinzione. Vedere le loro facce esaltate mentre cantavano la canzone dei BEER BRODAZ è stato esilarante, ma loro, serissimi, mangiavano al grido di…

POROPOROPO POROPO POROPO… vado in campo coi ragazzi a darci qualche sportellata, mamma voglio stare nella mischia e travolgere un mediano… più fango c’è e meglio è tanto la maglia la lavi te … e surgela una bistecca per guarire un occhio nero… mamma lascia perdere i consigli certo che mi faccio male delinquenti noi prestati al mondo della palla ovale… in campo do tutto quello che ho a muso duro li ribalterò. A CHI SA COS’È L’OVALE NON C’È NIENTE DA SPIEGARE, DOPO IL CAMPO DI BATTAGLIA SIAMO TUTTI A FESTEGGIARE

Giusto, niente da spiegare a chi conosce questo sport fatto di battaglie e abbracci… e si continua a festeggiare anche dopo… di nuovo in campo a riempirsi ancora di terra-che-non-basta-mai… grandi e piccini, ancora e sempre di questa ENTUSIASMANTE FAMIGLIA APPIA!!!

Leave a Reply