Under 10 – Domenica 6 maggio 2018
11 Mag

Under 10 – Domenica 6 maggio 2018

u1001
u1002
u1003
u1004

Torneo Portus – Fiumicino 6 maggio 2018

Domenica 6 Maggio tutti a Fiumicino per il secondo torneo Portus! L’Appia Rugby si presenta con le categorie U6, U8, U10, mentre la U12 è impegnata al torneo di Siena, a cui anche una nostra squadra U10 ha partecipato nella giornata di sabato (clicca qui per leggere la cronaca della giornata).

L’appuntamento è alle 8.30 al campo e entro le 9 tutti gli atleti sono in campo, guidati dall’allenatore Raffaele e da Pierpaolo, che per l’occasione sostituisce i dirigenti, entrambi impegnati a Siena.

Prima delle partite c’è un momento solenne: tutti i bambini con gli allenatori e i dirigenti formano un grande cerchio dandosi la mano, composti. C’è un lungo minuto di silenzio per onorare la memoria di Rebecca Braglia, la giocatrice che ha perso la vita in conseguenza di un infortunio in campo. Il silenzio viene infine rotto da un applauso grande e sentito. La tensione si scioglie e tutti si dirigono verso i rispettivi campi di gioco.
Il primo incontro combattutissimo è con la Primavera rugby e vede i nostri perdere 2 a 1.

Poi è la volta dell’Avezzano, squadra battuta dai nostri sul loro campo il 25 aprile. Anche stavolta i nostri risultano superiori e infliggono agli avversari un 6-2. Con l’Ostia invece la musica cambia e i nostri devono subire un pesante 7 a 2, ma non si perdono d’animo e nell’ultima partita del girone con il Napoli vincono 6 a 2.

Tra una partita e l’altra, nei tempi morti è consentito un saluto a mamma, un biscotto al volo e soprattutto un po’ di gioco libero. Fosse per loro non si fermerebbero mai, l’importante è avere una palla, possibilmente ovale.

A questo punto è il momento degli incroci e i nostri incontrano i pari punteggio dell’altro girone: la Capitolina… sulla carta un incontro difficile, ma i nostri sono carichi e gli avversari sono probabilmente stanchi, così portiamo a casa il risultato, vincendo 6 a 3.
Nel torneo ci piazziamo al 5° posto su dieci squadre partecipanti.

Ora tutti in fila sotto lo sguardo attento e vigile di Pierpaolo (a cui va un ringraziamento particolare per aver sostituito degnissimamente i quasi insostituibili Marco e Amanda) ci si reca al terzo tempo, come al solito accompagnati da fratellini e sorelline. Qui però si crea qualche incomprensione perché l’organizzazione, targata McDonald, non prevede l’ingresso all’area terzo tempo di altri bambini oltre gli atleti. Qualche muso lungo, qualche lacrima, ma le mamme sono sempre le mamme, soprattutto quelle del rugby, così appena possibile le organizzatrici ci allungano i cestini per i fratellini che, finalmente possono mangiare il loro panino in compagnia dei grandi.

A questo punto Pierpaolo porta alcuni atleti alle docce, mentre altri, visto l’affollamento negli spogliatori, decidono di lavarsi a casa. Ci si saluta, ci si abbraccia, si risale in macchina e si va a un meritato riposo… tanto domani è lunedì e ci rivediamo in campo!

Leave a Reply